Forum Risk - Tavola Rotonda "Il reclutamento del personale in sanità: innovazione nelle strategie e negli strumenti in Regione Toscana"

Alla Tavola Rotonda "Il reclutamento del personale in sanità: innovazione nelle strategie e negli strumenti in Regione Toscana" è stato molto produttivo il confronto Estar - Aziende sanitarie e ospedaliere universitarie - collegio professionale IPASVI - ordini professionali.
Estar ha presentato il suo nuovo modello organizzativo per il reclutamento del personale in toscana che, anche avvalendosi delle opportunità offerte dalle tecnologie informatiche, consente un forte snellimento delle procedure concorsuali, facendo risparmiare tempo e denaro alle aziende ed ai partecipanti. Tutta la procedura si basa su di una piattaforma informatica che gestisce tutte le fasi, dalle richieste delle aziende, al l’iscrizione dei partecipanti alla gestione delle graduatorie. Le stesse prove concorsuali potranno svolgersi su tablet dedicati, garantendo la massima trasparenza alle fasi di svolgimento e valutazione.
Il Direttore del Meyer Alberto Zanobini ha evidenziato l 'importanza di avere la possibilità di selezionare risorse umane adeguate ad esigenze molto specifiche come quelle di una  azienda ospedaliera universitaria.
La usl centro a queste esigenze unisce quelle di una Azienda di grandi dimensioni (circa 15.000 professionisti) nella quale occorre sia selezionare le necessarie professionalità, sia trovare rapido ed adeguato ricambio del personale già presente. Avere un facile accesso a graduatorie disponibili è di fatto un' esigenza quotidiana anche solo per il turn over.   
La presidente del collegio nazionale ipasvi,  nell'apprezzare gli sforzi compiuti da Estar e dal Servizio Sanitario Regionale toscano al fine di rendere sempre più efficiente il processo di selezione e assunzione del personale  comunque rileva Il permanere di  problemi legati al modello stesso di assunzione; le normative risalgono ormai ad alcuni decenni fa e sono nate in contesti organizzativi delle aziende ben diversi da quelli odierni;  a questo si aggiunge che l'età media  delle persone che partecipano a concorsi è piuttosto elevata e ciò può anche comportare problemi legati alla difficoltà di svolgere appieno mansioni anche fisicamente pesanti come quelle  infermieri e medici.  
Da parte di tutti i partecipanti è emersa l'esigenza di trovare un modo in cui riformare la normativa sull'inquadramento giuridico del personale su concorsi e  assunzioni che sia maggiormente coerente con i fabbisogni legati al funzionamento dei percorsi sanitari e tendenti  ad offrire opportunità di crescita  alle varie figure professionali presenti nel SSN.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo