Dipartimento Tecnologie Informatiche e Sanitarie

Direttore Dipartimento: Ing. Stefano Vezzosi
Firenze Via San Salvi 12 Palazzina 14
stefano.vezzosi@estar.toscana.it

Il Dipartimento Tecnologie Informatiche e Sanitarie è la struttura organizzativa deputata a garantire il deployment delle tecnologie informatiche e sanitarie nelle aziende ed enti del SSR e di Estar. La vision strategica del dipartimento è quella di garantire non solo la gestione del patrimonio tecnologico, nei settori informatico e sanitario, ma anche di promuovere l'innovazione per poter garantire una offerta continuamente aggiornata allo stato dell'arte della migliore tecnologia fruibile sul mercato, in modo da garantire un continuo e costante aggiornamento dei servizi del SSR.
Il Dipartimento assicura una politica di progressiva omogeneizzazione finalizzata alla realizzazione di un sistema informativo e di attrezzature sanitarie uniforme a livello regionale, in conformità ai seguenti principi:
a) unitarietà di progettazione e gestione sistemi informativi e delle tecnologie sanitarie;
b) razionalizzazione e integrazione delle infrastrutture, per garantire politiche di comunicazione comuni (efficaci ed efficienti);
c) diffusione best practices e delle eccellenze, in piena sintonia con le logiche del continuous improvement;
d) miglioramento nell'erogazione dei servizi (qualità, quantità e puntualità) grazie ad una analisi della qualità percepita in ottica cliente;
e) promozione dell'innovazione tecnologica e di processo;
f) Valorizzazione e specializzazione delle risorse professionali disponibili.

Il Direttore del Dipartimento è direttamente responsabile:
g) del coordinamento delle attività svolte dalle Aree di Coordinamento afferenti;
h) del coordinamento delle proposte di progetti da parte di ESTAR alle aziende sanitarie, secondo le linee strategiche condivise con la Regione Toscana;
i) della gestione dei flussi informativi verso la Direzione Aziendale e gli organi istituzionali;
j) dell’elaborazione e attuazione delle strategie e dei piani di investimenti in materia di tecnologie sanitarie e informatiche condivise con Regione Toscana.
Il Direttore ha inoltre i seguenti compiti:
a) assicurare la manutenzione delle tecnologie sanitarie, informatiche e delle infrastrutture del SSR;
b) promuovere la diffusione dell’e-Procurement verso gli Enti e verso gli Operatori Economici, attraverso il supporto, la consulenza, e la formazione sull’utilizzo delle piattaforme e strumenti innovativi di acquisto;
c) in accordo con il Dipartimento Acquisizione Beni e Servizi, supportare l’acquisto, la gestione e la manutenzione delle tecnologie e sviluppare modalità innovative di acquisizione nel settore.
d) coordinare la corretta esecuzione dei contratti di settore attraverso la corretta identificazione dei ruoli di RES e DEC all'interno del dipartimento di afferenza;

Il Dipartimento Tecnologie Informatiche e Sanitarie deve essere particolarmente dinamico, alimentato da specifica formazione culturale, orientato all’innovazione, flessibile e in grado di dare risposte tempestive e allo stesso tempo di essere propositivo di soluzioni innovative.
Il modello organizzativo del Dipartimento si struttura per poter seguire le linee di indirizzo in tema di:
a) sviluppo, gestione e specializzazione, per garantire il patrimonio tecnologico, promuovendo l’introduzione di innovazione tecnologica e di processo, secondo logiche di lean management;
b) sviluppo dei progetti applicando le metodologie di project management, garantendo riferimenti unici di progetto come interfaccia verso l’esterno attraverso canali di comunicazione efficaci;
c) promozione delle logiche di standardizzazione (di tecnologia e di processo) a livello regionale;
d) flessibilità, anche attraverso l’introduzione delle funzioni di customer relationship management e demand management per garantire, con un approccio dinamico, risposte tempestive alle esigenze delle aziende sanitarie, gestendo al contempo l'ordinario e lo sviluppo
e) definizione degli standard manutentivi e di sicurezza per le tecnologie sanitarie e informatiche;
f) supporto nella definizione dei piani di investimento delle Aziende Sanitarie, sia per lo sviluppo che per il rinnovo tecnologico;
g) gestione strutturata delle attività di innovazione tecnologica (business case make or buy; analisi tecnologica ed economica degli investimenti delle tecnologie sanitarie);
h) introduzione del sourcing plan quale strumento strategico comunicativo con il Dipartimento ABS per garantire l’espeltamento e affidamento nei tempi delle gare a supporto del piano strategico regionale.

Complessivamente, nel settore delle tecnologie sanitare e informatiche, Estar in generale e il dipartimento ICT e TS in particolare, si configurano come supply chain del SSR agendo come interfaccia tra i fornitori e le aziende clienti, assicurando la corretta scelta tecnologica in base ai fabbisogni e promuovendo l’introduzione di tecnologie che rappresentano la migliore scelta tra innovazione e sostenibilità economica. In quest’ottica viene introdotta a livello di staff del dipartimento un funzione di innovazione tecnologica con il compito di sostenere scelte make or buy in ambito ICT e di analizzare le nuove tecnologie in ambito TS.
E’ prevista all’interno del dipartimento una struttura dedicata alla gestione delle procedure di acquisto sotto soglia e di adesioni tramite Consip/MEPA nonché al supporto alla gestione dei contratti nella fase di esecuzione, nell'ottica di garantire la migliore risposta in termini di scelta tecnologica/lead time di acquisizione per tutte quelle tecnologie ad alta obsolescenza.

 

Allegati:

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo