Condivisione di buone pratiche e riconoscimenti al convegno dell’AIIC per gli ingegneri di ESTAR

Si concluderà domani il Congresso dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (AIIC), presso gli Est End Studios di Milano. L’evento è organizzato annualmente da AIIC per diffondere la conoscenza e l'avanzamento delle conoscenze scientifiche, tecniche ed organizzative nel campo dell'Ingegneria Clinica. Ogni edizione vede la nutrita partecipazione di professionisti impegnati nella sanità pubblica, privata e nella filiera di fornitura di tecnologie sanitarie.

Quest’anno sono stati numerosi i contributi presentati dai professionisti di ESTAR: molti i lavori arrivati nella fase finale della Challenge, con l’aggiudicazione del premio di miglior lavoro assoluto proprio ad uno fra questi. Una conferma del livello di eccellenza delle attività di ESTAR e dell’alta professionalità delle risorse umane del nostro Ente.

 

Presentazioni, progetti e risultati

Nella prima giornata l’Ing. Francesca Satta è intervenuta durante il corso “Il regolamento dispositivi medici: cosa cambia dal 2020 per i servizi di Ingegneria Clinica” presentando l’impatto che ha avuto l’introduzione del regolamento 745/2017 sulle attività del dipartimento Tecnologie Sanitarie, dall’acquisizione di tecnologie fino al collaudo di accettazione.

È stata poi la volta della presentazione orale dell’Ing. Massimiliano Monti, relativa all’esperienza di ESTAR nella gestione delle apparecchiature durante l’emergenza COVID-19. L’intervento ha descritto la gestione della logistica e dei collaudi delle tecnologie acquisite in forma centralizzata press la CROSS di Pistoia.

Nella finale della Challenge molti i progetti dei professionisti di ESTAR:

  1. Manutenzione predittiva: il caso dei ventilatori a pressione positiva”, realizzato con il supporto dell‘ Ing. Stefano Bellucci del Dipartimento Tecnologie Sanitarie. Il lavoro sarà presentato domani e ha vinto il premio come miglior lavoro nella categoria Gestione delle Tecnologie Biomediche e l'ulteriore premio come miglior lavoro in assoluto di tutto il Challenge.
  2. Il premio come miglior lavoro della categoria ICT ed informatica medica è andato al lavoro "Ciclo di Vita del Software nel contesto normativo" presentato dalle colleghe delle Tecnologie Informatiche di ESTAR Martina Francesconi e Luisa Cattaneo, in collaborazione con l’Ing. Elisabetta Bianchini del CNR. La tematica affrontata è di estrema attualità nell’ambito della salute pubblica ed il relativo processo di innovazione vede coinvolti vari attori.
  3. “Il catalogo delle gare di tecnologie sanitarie per una centrale di committenza”, a cura dei colleghi delle TS Massimiliano Monti ed Elena Sladojevich è arrivato fra i finalisti della categoria Procurement di Tecnologie e Servizi.
  4. Un ulteriore contributo è previsto per domani da parte dell’ Ing. Elena Sladojevich con il lavoro “La progettazione di una gara di tecnologie sanitarie”, selezionato fra i migliori presentati all’interno del Health Technology Challenge nella sezione “Procurement di Tecnologie e servizi”.

Complimenti ai nostri colleghi, per il lavoro quotidiano e per l’impegno nel diffondere buone pratiche, esperienze e competenze di ESTAR anche in eventi di livello nazionale come questo.